Condividi su Facebook o tramite WhatsApp

 

 

Lunedì dell'Angelo

22 aprile 2019

 

 


 

 

 

 

• In ascolto della Parola del Signore  (Mt  28,8 - 15)

 

Dal vangelo secondo Matteo

 

In quel tempo, abbandonato in fretta il sepolcro con timore e gioia grande, le donne corsero a dare l’annuncio ai suoi discepoli. Ed ecco, Gesù venne loro incontro e disse: «Salute a voi!». Ed esse si avvicinarono, gli abbracciarono i piedi e lo adorarono. Allora Gesù disse loro: «Non temete; andate ad annunciare ai miei fratelli che vadano in Galilea: là mi vedranno».

Mentre esse erano in cammino, ecco, alcune guardie giunsero in città e annunciarono ai capi dei sacerdoti tutto quanto era accaduto. Questi allora si riunirono con gli anziani e, dopo essersi consultati, diedero una buona somma di denaro ai soldati, dicendo: «Dite così: “I suoi discepoli sono venuti di notte e l’hanno rubato, mentre noi dormivamo”. E se mai la cosa venisse all’orecchio del governatore, noi lo persuaderemo e vi libereremo da ogni preoccupazione». Quelli presero il denaro e fecero secondo le istruzioni ricevute. Così questo racconto si è divulgato fra i Giudei fino a oggi.

 

• In Meditazione

 

Il solennissimo giorno di ieri trova il suo prolungamento con questo lunedì. Si tratta di un unico giorno di Pasqua.
La Pasqua è un evento talmente straordinaria, che non la si può racchiudere in un solo giorno, non è questione di ore, ma è un evento fondante, basilare per la nostra fede.
 
Per questo, con il video che ti proponiamo oggi, vogliamo continuare a riflettere sul dono della Pasqua, come evento di rinascita, ascoltando la testimonianza di Carmela, mamma di famiglia, ma anche ostetrica. La sua professione le permette di fare quotidianamente esperienza di nuove nascite e di nuove risurrezioni.
 
Vi consiglio di ascoltare fino in fondo questa semplice ma incisiva testimonianza di vita.
 
Ancora buona Pasqua!

 


 

 

Campagnano di Roma
Lunedì, 22 aprile 2019
Padre Onofrio Farinola
Padre Onofrio Farinola Blog Parola 4.0 autografo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti & Meditazioni

 

N.B Ricordo che per poter effettuare commenti e partecipare attivamente al blog
é necessario creare un proprio account personale. Maggiori informazioni qui.

 

 

Condividi su Facebook o tramite WhatsApp

Attenzione: commenti permessi ai soli utenti registrati!