Condividi su Facebook o tramite WhatsApp

 

Quarta Domenica di Quaresima

domenica 31 marzo 2019

 

 

 

 

 

 

 

• In meditazione

 

La sindrome del figlio maggiore ... la sindrome del fratello maggiore ...

 

  • La gioia di un ritorno.
  • La gioia di un abbraccio benedicente.
  • La gioia di una nuova possibilità.
  • La gioia della possibilità di redenzione.
  • La gioia di sentirsi "riammessi" a casa propria.
  • La gioia di sentirsi perdonati.
  • La gioia di sapere di essere attesi.
  • La gioia di constatare un amore vero.
  • La gioia di rivivere.
 
 
Questa domenica ci offre la possibilità di ristabilire un nuovo contatto, una nuova relazione, di rivivere una storia d'amore interrotta.
 
 
Con Dio non esiste la parola "fine", ma "inizio". Ogni volta che ci riavviciniamo a lui, è sempre una nuova genesi, un nuovo inizio, una nuova opportunità.

 

Campagnano di Roma
domenica, 31 marzo 2019
Padre Onofrio Farinola

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti & Meditazioni

 

N.B Ricordo che per poter effettuare commenti e partecipare attivamente al blog
é necessario creare un proprio account personale. Maggiori informazioni qui.

 

 

Condividi su Facebook o tramite WhatsApp

Attenzione: commenti permessi ai soli utenti registrati!

Rossella
Oggi ho ascoltato questo durante un'omelia: si potrebbe intitolare questa parabola come "il coraggio del ritorno ". L'ho trovato davvero bello. Il ritorno del figlio e il ritorno del Padre. Entrambi fanno un movimento l'uno verso l'altro. Il perdono ha bisogno di due protagonisti: chi ha sbagliato e lo riconosce, e chi è stato calpestato, ma è in grado di mettere in campo la cosa fondamentale: il cuore. Cuore e non mente, amore non congetture. I ragionamenti, i calcoli ammazzano il "sentire". I ragionamenti non avrebbero permesso di vedere da lontano, correre incontro, abbracciare. E soprattutto non avrebbero permesso di inginocchiarsi difronte a chi abbiamo offeso, calpestato, calunniato e implorare il suo perdono.