Condividi su Facebook o tramite WhatsApp

 

Seconda Domenica di Quaresima

domenica 17 marzo 2019

 

 

 

 

 

• In meditazione

 

 

Alzare lo sguardo per distoglierlo dalle cose terrene.

Alzare lo sguardo per allargare gli orizzonti della nostra fede.

Alzare lo sguardo per coltivare il gusto della speranza.

Alzare lo sguardo per imparare a scrutare nuovi orizzonti della carità.

 

 

Oggi, come preludio alla Pasqua, il Signore ci invita ad alzare lo sguardo verso il cielo, e ci dice che anche nella notte più scura il cielo è ricoperto di stelle. Anche sul cielo della Tua vita ci sono le stelle che brillano.

 

Prova ad alzare lo sguardo in su e lasciati avvolgere dal sorriso del cielo, perché la tua vita torni a brillare, trovi un senso pieno, venga vissuta in profondità.

 

 

 

 

Campagnano di Roma
domenica, 17 marzo 2019
Padre Onofrio Farinola

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti & Meditazioni

 

N.B Ricordo che per poter effettuare commenti e partecipare attivamente al blog
é necessario creare un proprio account personale. Maggiori informazioni qui.

 

 

Condividi su Facebook o tramite WhatsApp

Attenzione: commenti permessi ai soli utenti registrati!

Rossella
Le notti stellate mi fanno pensare subito alle passeggiate notturne al mare. La sensazione che descrivi è vera: milioni e milioni di stelle popolano il cielo ed io mi sento parte di un immenso universo. Mi sento fortunata, mi sento amata, non posso che elevare la mia preghiera di lode e ringraziamento. Ma un'altra cosa mi fa riflettere tanto: il silenzio di quelle notti stellate.
Non siamo noi a parlare, ma l'universo intero nella sua maestà.
E lo fa nel silenzio, perché la bellezza della Creazione non ha bisogno di parole.
Signore liberami dal frastuono delle mie giornate, dal caos dei miei pensieri, dall'affollamento inutile delle parole. Se solo ci fermassimo più spesso a contemplare nel silenzio, tutto ci apparirebbe improvvisamente più chiaro, come il bagliore di quelle stelle.

Carmen
Signore quando mi vedi stanca, scoraggiata, donami la fiamma della speranza per illuminare le notti buie della mia vita. Fammi capire che tu mi sei vicino, mi sostieni, che tu sei l'altra ala con cui io posso riprendere il volo e raggiungere finalmente il Tabor dove tu mi aspetti per farmi gustare la gioia della resurrezione.