Condividi su Facebook o tramite WhatsApp

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il deserto.
Non è solo il luogo dell'aridità, ma può trasformarsi in un luogo di benessere spirituale, dove sei chiamato a fare l'esperienza dell'essenzialità, dell'intensità, della preghiera, della solitudine rigenerante, del ritrovamento di te stesso e di un Dio che spesso si fa fatica a trovarlo nei rumori della piazze della quotidianità.
 
Il deserto.
Non un luogo dove manca l'acqua, ma il tempo dove puoi abbeverarti alle fonti del silenzio interiore, per fare pace con te stesso, con il prossimo e con Dio.
 
Il deserto.
Il tempo dove tu puoi imparare a valutare la bellezza di un viaggio interiore, quello più faticoso, che ti conduce alle sorgenti dell'eternità di Dio.
 
Il deserto.
E' il luogo e il tempo dello Spirito, dove, come Gesù, anche tu puoi imparare a valutare l'importanza di una vita sobria, essenziale, generosa, altruista.

 

 

 

 

 

 

Campagnano di Roma
domenica, 10 marzo 2019
Padre Onofrio Farinola

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti & Meditazioni

 

N.B Ricordo che per poter effettuare commenti e partecipare attivamente al blog
é necessario creare un proprio account personale. Maggiori informazioni qui.

 

 

Condividi su Facebook o tramite WhatsApp

Attenzione: commenti permessi ai soli utenti registrati!

Rossella
Concedimi Signore di vivere il tempo del deserto come tempo di profondo discernimento. Concedimi la grazia di scendere alle radici della mia storia, all'essenza del mio vivere cristiano. Concedimi di potermi sentire in crisi, perché da questo senso di inquietudine nascono le domande più profonde che mi obbligano a dire dei no più decisi. Concedimi la grazia di ritornare a Te, quando le mie scelte di libertà si sono dimostrate fallimentari.
Nel mio deserto Tu ci sei.